Eventi e News Cos'èYoga
Scuola
Pratica
Formazione
Pilates
Foto
Video
Libri
Link

Libri
n.b.ricaricare le pagine se avete visitato il sito recentemente


Andrè Van Lysebeth   "Imparo lo Yoga"

La prima edizione di questo testo risale ai 1975: al epoca le informazioni sulle Yoga erano poche, confuse e frammentarie ; Andrè Van Lysebeth, uno dei primi europei recatosi in india per praticare lo yoga  con i grandi maestri contemporanei, ha quindi avuto il grande merito di realizzare una delle prime introduzioni all hatha-yoga che fosse nel contempo semplice e approfondita, non che adatta ad un pubblico occidentale. A distanza di 30 anni quest’opera non ha perso nulla della sua immediatezza rimane tuttora un’introduzione assai valida alla disciplina dell’hatha-yoga.


Nota Personale Nyoga:
Mentre si trovava a Mysore in vacanza con la moglie,chiese a un autista di rischio' cosa si poteva fare di bello in quella città spendendo poco..l'autista gli rispose:”andate a fare Ashtanga Yoga!” Fu cosi che incontrarono Pattabhi Jois...e per i due coniugi fu amore a prima vista...rimasero a Mysore tre mesi in piu del previsto...
Van Lysebeth è stato il primo insegnante occidentale a parlare di yoga attraverso i libri. La bellezza di tutti suoi testi compreso questo (che è il suo primo libro )sta nel utilizzo di un linguaggio chiaro e pulito perfettamente adatto a noi occidentali, soprattutto a chi vuole muovere i primi passi in questa pratica. Ci descrive molto semplicemente tutti gli asana della famosa serie di Rischikesh usandoli come pretesto per descrivere i principi fondamentali che stanno alla base dello yoga.
Questo come tutti gli altri sui libri nonostante siano stati scritti degli anni 70 80 rimangono ancora oggi stupendi e attualissimi .

Consiglio sempre questo come primo libro ai praticanti che vogliono uno spunto per iniziare a praticare a casa e per  approfondire alcuni concetti base generali sullo yoga.

Nella pagina Video trovate la serie di Rishikesh estratta da questo testo

****




 A.Van Lysebeth "Pranayama la dinamica del respiro"
Il prâna può essere considerato origine e somma di tutte le energie dell'universo. Dall'azione del prâna primordiale, o protoenergia, sull'âkâsha primordiale o protomateria, nasce il mondo della molteplicità nella cui coscienza viviamo. E poiché c'è identità tra quel macrocosmo che è l'universo e il microcosmo che è l'essere umano, il prâna è anche la somma dell'energia che anima l'uomo; energia la cui manifestazione più facilmente percepibile è il respiro. È perciò sul respiro che l'hatha-yogi conta maggiormente per padroneggiare tutte le energie che esistono potenzialmente in lui e mettersi così in perfetta armonia con l'universo in cui vive. Quest'opera dà, per la prima volta in una lingua europea, una descrizione completa di ciò che è il prâna, accompagnata dalle necessarie informazioni su nâdi, chakra, e così via.


Nota Personale Nyoga:Senza ombra di dubbio il miglior testo sul pranayama che abbia mai letto e studiato!
*****

 




A.Van Lysebeth "Perfeziono lo yoga"
André Van Lysebeth, è uno dei pionieri dello Yoga in Occidente. Morto nel 2004 è considerato uno dei migliori specialisti di questa disciplina. Ha vissuto per un anno con un maestro indiano prima di percorrere l'India per completare la sua formazione. La sua scuola è incontestabilemente una delle migliori d'EuropaQuesto libro tratta delle tecniche yogiche con precisione e competenza proponendone di inedite, come quelle di Kaya Kalpa, il metodo yoga di ringiovanimento. Van Lysebeth, ci presenta esercizi destinati a favorire e indurre al sonno ideale. In più propone e spiega altre posizioni interessanti sia per il principiante sia per l'adepto oramai esperto. Un manuale completo che non mancherà di apportare concreti benefici per la concentrazione mentale, l'elasticità delle membra, e l'equilibrio psichico.


Nota Personale Nyoga:il secondo libro di Van.Bello come tutti gli altri....qui troviamo tanti asana da poter aggiungere a quelli presentati nella serie di Rischikesh del primo.
Molto belle anche le parti del libro che parlano di pratiche alchemiche antiche in modo chiaro e di facile lettura per il praticante occidentale.

****



 

A.Van Lysebeth "Tantra"
Secondo il tantra, l'universo nasce dall'unione cosmica dei princìpi Maschile e Femminile, la cui espressione sul piano umano è l'amore.
L'autore rifiuta una visione riduttiva che limiti il tantra ai procedimenti che permettono di prolungare e intensificare l'esperienza erotica. Il che non gli impedisce di rivelare e descrivere le tecniche di controllo sessuale gelosamente tenute segrete dagli iniziati.



Nota Personale Nyoga:Libro poco conosciuto di Van ma di grande spessore! Un testo quasi storico che dipinge in modo fantastico l evoluzione e i principi dell sistema “Tecnico” del Tantra..
****

 



Donna Farhi  "Lo Yoga nella Vita"

Una testo che guida alla Pratica dello yoga nella vita quotidiana. non come semplice Insieme di tecniche e posizioni corporee, ma come filosofia di vita capace di trasformare l’esistenza intera. Uno stile efficace e privo di retorica con una vena costante di autoironia e leggerezza nei trattare argomenti profondissimi senza per questo sminuirli e banalizzarli. Uno strumento di riflessione sullo yoga nella sua funzione più ampia di veicolo per un auto trasformazione verso la completezza, la felicità, l’unificazione.


Nota Personale Nyoga:
Il Più bel libro sullo yoga che abbia mai letto... non un manuale tecnico ma un insieme di piccole storie che descrivono lo yoga nella vita di tutti giorni. La sola cosa brutta del libro sono le ultime pagine perché mentre le leggi sei consapevole che difficilmente rileggerai un libro così bello! Puro yoga contemporaneo...Imperdibile!
*****(*)

 

 

 

 

 Elena Brower Erica Jago   "L' arte dell'attenzione"

Grazie allo yoga e alla meditazione si sperimenta il proprio “io migliore” e con questo libro si impara a farlo splendere sempre, anche fuori dal tappetino. Elena Brower ha costruito un percorso yogico in 5 sequenze di asana [posizioni] molto facili da eseguire da soli a casa: spiega con chiarezza i movimenti del corpo - grazie ai disegni di Erica Jago -e quelli della mente. Si lasciano andare le tensioni, si ritrova il contatto con il proprio corpo e respiro e se ne possono sperimentare i benefici nella vita di tutti i giorni. Perché quando c’e allineamento tra cuore, testa e azioni, si raggiunge un’ integrità profonda, si riesce a comunicare senza paura e si è pronti a tutto. Anche ad essere più felici


Nota Personale Nyoga:

Un libro molto originale di una grandissima insegnante americana. Un libro grafico/fotografico dove troviamo cinque pratiche molto belle e particolari che rispecchiano le caratteristiche di Elena Browner come insegnante. Con gran classe e amore profondo per tutto l’universo yoga le autrici confezionano un opera d arte che ci coccola mentre la sfogliamo pagina dopo pagina.

****

 

 

M.Gandossi S.Romani "Guida per preparare le lezioni di Hatha yoga"

Lo scopo di questo libro è di fornire un supporto didattico completo a chi desidera diventare un insegnante di hatha yoga. Si rivolge dunque necessariamente a chi ha già maturato una buona esperienza nella pratica degli asana e ha familiarità con i processi psicosomatici di questa disciplina. Dopo aver trattato nello specifico asana, pranayama e yoga nidra, il volume suggerisce come creare cicli e sequenze di posizioni, spiega come programmare e condurre una lezione e infine si muove verso i rami più spirituali dello yoga, la meditazione e lo yoga terapeutico, importanti elementi da integrare, seppure con parsimonia, nei propri corsi.


Nota Personale Nyoga:
Il libro dei miei due fantastici insegnanti!Libro usato nella formazione per insegnanti.Grandioso!!
*****

 

 

 

 

 David Swenson "Ashtanga Yoga Manuale per la pratica"

Uno dei libri più noti e letti nel mondo dell'Ashtanga Yoga, molto descrittivo e dettagliato, con molti suggerimenti e posizioni alternative, ottimo per chi vuole approfondire alcuni aspetti della pratica.
Utili anche le Serie brevi consigliate per chi non ha molto tempo.


Nota Personale Nyoga:
Ad oggi lo ritengo il miglior manuale che ci possa guidare su tutti gli asana della prima e seconda serie. Un ottimo libro anche per tutti quegli insegnanti che non praticano Ashtanga ma che possono trovare degli ottimi suggerimenti nella scelta di alcune varianti da proporre agli studenti. Estremamente dettagliata l’esecuzione di tutti i Vinyasa. Fantastico manuale non da leggere ma da studiare e tenere sottomano durante lo studio delle sequenze...*****

 

 



 L.Miele "Ashtanga Yoga"

Questo testo è il risultato di 20 anni di pratica, tenace e appassionata, e il frutto di 10 anni di una seria ricerca sul metodo del vinyasa, condotta da Lino Miele a stretto contatto e sotto la guida del suo Maestro Sri K. Pattabhi Jois.
Esso, non solo illustra scrupolosamente le posture delle prime quattro serie, ma spiega in maniera dettagliata come dovrebbero essere eseguite e i benefici che ne derivano, appunto, da un rigoroso rispetto del sistema del vinyasa.
Rappresenta, pertanto, un valido strumento per tutti coloro (principianti e non) che vogliono ampliare la loro conoscenza dell'Ashtanga Yoga e praticare questa disciplina con una maggiore consapevolezza della sua validità.


Nota Personale Nyoga:L.Miele fu la mano che mise per iscritto tutti gli elementi dell Ashtanga Vinyasa direttamente dalla voce dal suo fondatore :P.Jois.
Questo testo è un po’ un manuale dettagliato del sistema originale della pratica dove trovare tutte le serie complete.Molto bella anche l’intervista che disegna un quadro dell ‘autore negli anni della pratica con P.Jois.
Personaggio di carattere L.Miele è considerato uno dei più importanti allievi diretti e divulgatori del fantastico metodo dell AshtangaVinyasa
****




 P.Jois "Yoga Mala"

La prima parte del libro introduce i principi dell' Ashtanga Yoga di Patanjali quali Yama - Niyama e Pranayama, la seconda descrive invece l'intera sequenza di Asana che costituiscono la prima serie dell' Ashtanga Vinyasa Yoga.
Sri K. Pattabhi Jois è nato nel 1915 a Kowshik, un distretto di Mysore, nell'India del Sud. Dal 1927 al 1945 ha studiato yoga con Sri T.Krishnamacharia e dal 1930 al 1956 ha frequentato la facoltà di sanscrito dell'Università di Mysore, dove poi è stato professore di sanscrito e Advaita Vedanta.
Nel 1948 ha fondato lo Ashtanga Yoga Research Institute, con lo scopo di insegnare lo yoga secondo i metodi tradizionali degli antichi Maharishi dell'India e per esplorare l'aspetto curativo dello yoga illustrato nei testi antichi.
Nell'insegnare lo yoga, Pattabhi Jois si propone di promuovere in ogni discepolo un'efficace filosofia di vita e di fargli raggiungere la massima concentrazione mentale e stabilità, che sono poi la base per l'elevazione.


Nota Personale Nyoga: Testo storico del padre dell Ashtanga.Interessante notare come nel tempo sia stata modificata la sequenza degli asana della prima serie.P.Jois non era sicuramente un accademico dello yoga,tutto il suo sapere ci è stato tramandato in modo diretto attraverso i suoi allievi diretti.Per questo il suo testo potrebbe apparire scarno e poco profondo.In realtà come diceva Vyasa “lo yoga si apprende con lo yoga”...e P.Jois giustamente per tutta la vita ha usato questo sistema.
***.





 Mark Stephens "Yoga sequencing"

Principi essenziali e metodi per pianificare e sequenziare classi di yoga. Affrontando uno degli argomenti più diffusi nella professione di yoga, questo libro offre 67 sequenze di modelli di posizioni di yoga (asana) che coprono l'ampia gamma di esperienze dello yoga, comprese sequenze multiple per studenti di inizio, intermedio e avanzato; yoga per bambini, adolescenti, donne in tutto il ciclo di vita e anziani; classi per alleviare la depressione e l'ansia; e sequenze per ciascuno dei principali chakra e costituzioni ayurvediche. Ogni sequenza fornisce indicazioni per insegnare le tecniche di respirazione (pranayama) e meditazione che danno allo yoga il suo potere trasformatore.


Nota Personale Nyoga:

Testo fantastico (in inglese) molto comodo per la creazione di sequenze e eventuali proposte per gli studenti. Ho usato tanto questo libro per trovare l'ispirazione nelle creazione delle prime sequenze da proporre agli allievi.
Utilissimo anche nella pratica personale per arrivare in modo corretto e progressivo verso alcuni Asana più complessi. L impostazione generale del libro anche nelle sequenze la definirei “ashtanghista” quindi ottimale!
Ad oggi esiste anche una recente versione in italiano dal titolo”yoga le sequenze” .

****

 



 

M.Stephens "Yoga Adjustments"

The quintessential guide to yoga assisting and hands-on teaching, Yoga Adjustments introduces the art and practice of providing yoga assists to yoga students. Addressing one of the most important topics in the yoga field, expert yoga instructor and best-selling author Mark Stephens covers the philosophy of yoga practice, the sensibilities of touch in teaching yoga and improving alignment, the seven principles of hands-on yoga teaching, and the twenty-five most effective methods of tactile cueing. An invaluable resource for all yoga teachers, teacher trainers, and serious yoga students, this book includes a foreword by yoga star Shiva Rea as well as over 850 unique instructional photos and explanatory captions demonstrating precise ways of guiding a variety of flowing sequences.


Nota Personale Nyoga:Il miglior libro sulla complessa è difficilissima arte degli aggiustamenti degli Asana.Sicuramente impensabile studiarli solo con un libro e senza la super visione di un insegnante esperto e di gran esperienza sul,campo.Peccato esista solo in inglese.

****

 

 


 

T.K.V. Desikachar " Il cuore dello yoga"

Sri Tirumalai Krishnamacharya, morto ultracentenario, è stato uno dei più grandi yogi dell'epoca moderna. Personaggi del calibro di B. K. S.. Iyengar, Indra Devi, Pattabhi Jois, vale a dire i protagonisti della diffusione dello yoga nel mondo occidentale, sono stati suoi discepoli e a lui si sono ispirati nel loro insegnamento. Uno dei figli di Krishnamacharya, T. K.. V. Desikachar, che ha vissuto e studiato con lui per quasi tutta la vita, ha raccolto la sua eredità, imperniando il proprio metodo sul principio fondamentale insegnato dal padre: per ottenere i risultati migliori, la pratica deve adattarsi di continuo ai mutevoli bisogni del discepolo. È questo il viniyoga, lo yoga che si adatta ai bisogni individuali; e quindi che si adatta, per definizione, anche alle necessità del praticante occidentale. Nel Cuore dello yoga T. K. V. Desikachar propone al lettore un programma graduale a ogni livello, fisico, mentale e spirituale. Spiega posizioni e controposizioni, respirazione, meditazione, filosofia, e mostra come il discepolo possa sviluppare una pratica adatta al suo attuale stato di salute, età, professione e stile di vita. La terza parte del volume presenta il testo completo degli Yoga Sutra di Patañjali, con la traduzione e il commento di Desikachar, che si ispira in larga misura alla lettura che ne faceva il padre.


Nota Personale Nyoga:
Il riferimento principale sulle origini dello yoga così come lo conosciamo oggi. Desikachar completa e approfondisce il testo del padre (il nettare dello yoga)con l’aggiunta di elementi più dettagliati e chiari relativi a tutta la pratica come trasmessogli dal padre Krishnamacharya

Personalmente Desikachar lo ritengo attualmente il mio riferimento principale nello studio e approfondimento della pratica personale.

Nell ultima parte del libro troviamo il suo commentario dei sutra. La più bella versione che abbia mai letto di questo antico testo ,tradotto in modo semplice e diretto ,privo di opinioni personali. Consigliato a chi vuole approfondire la propria pratica e conoscenza sullo yoga.

Desikachar come il padre, sottolinea l'estrema adattabilità e soggettività dello yoga,elementi che personalmente ritengo essenziale nella trasmissione e nell’insegnamento della disciplina.

*****





 T.K.V Desikachar "Yoga e Religiosità"

 Questo volume raccoglie una serie di conferenze e incontri svoltisi nel gennaio del 1976 durante un Corso speciale di studi sullo yoga che T.K.V. Desihachar fu invitato tenere per gli studenti del Dipartimento di Filosofia e Religione dell'Università di Colgate (USA)."Lo yoga è un mistero: non significa per tutti la stessa cosa.
Copre un largo campo di applicazione, dalla prevenzione delle malattie psicosomatiche alla cura di alcune patologie croniche, fino alla percezione extra-sensoriale [...]. Ma allora come definirlo? Come sperare di poterne sperimentare il vero significato? Perché così spesso la parola 'yoga' è interpretata in modi, per così dire, superficiali, e perfino ridicolizzata? Come tutte le cose, lo yoga deve essere presentato con intelligenza.
Bisognerebbe parlarne con cautela, e offrirlo tenendo conto delle aspirazioni, dei bisogni e della cultura di ciascun individuo. E questo dovrebbe essere fatto con gradualità". (Da un articolo dell'autore).95 illustrazioni e 14 tavole.


Nota Personale Nyoga:Fantastico testo del figlio di Krishnamacharya,un autentico faro guida nei concetti filosofici e sottili dello yoga.Questo libro completa e approfondisce “il cuore dello yoga”.Espone con maestria e semplicità i temi  complessi del percorso dello yogi.Desikachar fu un intellettuale molto colto che studio con il padre per più di 20 anni,studio con lui quotidianamente i sutra e poté assistere a tutto il percorso di maturazione del padre.Sicuramente è il principale erede del pensiero dello yoga della linea di trasmissione di “Mysore”basata sul concetto del Vinyasa Krama ....adattabilità e gradualità nella pratica legata dal filo sottile e continuo del respiro

*****.

 

 

 




T.K.V. Desikachar Hellfried Krusche "Tra Freud e Patanjali"

 Yoga e psicoanalisi, due scuole nate in perìodi e in contesti profondamente differenti, eppure tutt'al-tro che prive di connessioni. Desikachar, figlio del grande maestro yogi Krishnamacharya, fondò nel 1976 la Krishnamacharya Yoga Mandiram di Madras,  è riconosciuto a livello mondiale come uno dei principali ambasciatori del viniyoga, lo yoga che si adatta ai bisogni dell'individuo. Hellfried Krusche è un rinomato psicoterapeuta che pratica yoga da oltre trent'anni. A partire dall'interpretazione degli Yogasùtra di Patarìjali, uno dei classici più importanti dello yoga, Desikachar e Krusche dialogano in queste pagine sui temi al centro dell'interesse della tradizione psicoanalitica e yoga - dai percorsi di guarigione al ruolo della relazione, dal modo di affrontare il dolore ai presupposti per il cambiamento e la trasformazione-con la precisa finalità di rintracciare le verità eterne e universali dell'esistenza che trascendono da epoca e ambito culturale. In quale territorio possono incontrarsi yoga e psicoanalisi? La risposta ce la suggerisce lo stesso Krusche: "Nei vecchi testi classici di yoga si potranno scoprire sorprendenti analogie con la psicoanalisi contemporanea. Sia nello yoga, così come nella psicoanalisi si tratta di essere in grado di vivere una relazione stabile e affidabile, perché questo è dal punto di vista dello yoga tradizionale, la base di ogni sviluppo mentale e spirituale.


Nota Personale Nyoga:Fantastico scoprire ancora una volta come l Occidente arriva sempre con migliaia di anni di ritardo rispetto al pensiero d’Oriente...Bellissimo testo che evidenzia come i moderni sistemi d ‘indagine sulla psiche umana altro non so se no una semplificazione dei metodi antichi contenuti nei Veda.
Come dire...la psicoanalisi in occidente funziona perché è una “matematica banale per menti banali”,ma sia chiaro che esiste anche una “matematica avanzata “ per menti più sottili!
****




 


T.Krishnamacharya "Nettare dello Yoga"

 Perché praticare lo yoga, qual è la meta finale? quali sono i suoi benefici? per quanti anni si dovrebbe praticare e quanto dovrebbe durare la pratica quotidiana? Questi gli argomenti centrali del libro.
Esso comprende la descrizione dettagliata di asana, bandha, mudra, elencandone gli effetti, e spiegando le tecniche sotto forma di vinyàsa, ovvero sequenze che conducono alla postura finale. Tratta dei canali energetici (nàdi), dei cakra e del prànàyàma, che insieme alle posture permette di ottenere il controllo del sistema nervoso, un'ottima salute e la longevità.
luogo, durata e attività connesse.
Se oggi lo yoga fa parte integrante della vita di milioni di persone si deve a questo metodo: Krishnamacharya ha rinnovato una disciplina antica che stava scomparendo e l'ha adattata alla vita moderna; a lui va tale merito.
Il testo è corredato da un'ampia appendice che illustratutte le sequenze descritte dall'autore


Nota Personale Nyoga:L’unico testo autentico di Krishnamacharya,uno dei padri di tutti gli yogi dei giorni nostri.E’ grazie a lui a Sivananda a Yogananda e pochi altri se oggi pratichiamo lo yoga come lo conosciamo.Tratta gli argomenti principali del Hatha Yoga con un focus sul concetto del Vinyasa Krama che caratterizzò il suo approccio alla pratica fisica.Fantastiche le foto che lo ritraggono in una forma strabiliante.Tutti dovrebbero leggere questa pietra miliare!

****

 

 



Costant Kerneiz  "Hatha Yoga"

Con il termine Yoga si indica un sistema religioso, filosofico e scientifico la cui ignota origine è senza dubbio antichissima, ma che ha ancora seguaci fedeli in India, nel Tibet e, qua e là, anche in Cina. Il suo fine ultimo, di natura mistica, è quello di mettere l'anima umana in comunione con Dio, cosa che in effetti è ciò a cui tendono tutte le religioni di questo mondo.

Per noi occidentali questo aspetto filosofico è secondario, poiché diventa primario usufruire degli effetti immediati che derivano dall'allenamento che lo Yoga comporta: la conservazione e il recupero della salute, il prolungamento della giovinezza, lo sviluppo del potere e dell'efficacia della volontà... Tutte cose che appartengono, senza alcuna possibilità di dubbio, al "regno di questo mondo.

Costante Kerneïz (1880 – 1960) fu molto interessato alla cultura indiana, ha contribuito a diffondere la filosofia  Yoga in Occidente.

È professore di filosofia e giornalista a Nantes, Londra e Parigi. Nel 1928, imparò lo yoga a Londra da un indiano. Fu il primo ad insegnare lo yoga in Francia, . La qualità dei suoi scritti nasce dal suo desiderio di oggettività e soprattutto dal suo riavvicinamento regolare con la filosofia e la civiltà occidentale. Non vede in India la risposta ai mali occidentali, ma un modo per tornare alle nostre radici seguendo un insegnamento che dovrebbe essere naturale o anche familiare a noi.

Il lavoro di Kerneiz ha permesso di promuovere lo yoga in Francia. I suoi allievi, hanno continuato a spargere i suoi insegnamenti. Fu considerato «un grande occultista moderno, al quale dobbiamo l'estensione tecnica di Hatha-yoga e, personalmente, il nostro primo dinamismo in questa scienza».


Nota Personale Nyoga:

È un po’,un testo fuori dagli schemi,l autore fu forse il primo occidentale a portare in Europa lo yoga,ancora prima di Van Lysebeth , purtroppo mori prematuramente in un incidente aereo e non potè proseguire il suo lavoro “d importazione”. Molto interessante l'approccio allo yoga di una persona altamente esperta in materia di occultismo e pratiche alchemiche antiche.

****




 
P.Scarabelli M.Vinti "Patanjali Yoga Sutra"

Il più antico testo di yoga con i commenti della tradizione.
La presente edizione si propone di approfondire, oltre al testo i commentari che hanno un importanza fondamentale nella comprensione dello Yoga,a cominciare da quello di Vyasa e con particolare attenzione anche all'opera di Bhiksu,maestro vissuto nel sedicesimo secolo.Bhiksu rende esplicito il pensiero esposto in estrema sintesi da Vyasa nel suo commentario


Nota Personale Nyoga:Bellissimo sub-commentario dei sutra che riprende il più importante commentario di questo testo.Ovvero quello di Vyasa risalente a pochi anni dopo.

Secondo gli ultimi studi accademici sulla nascita di questo testo le ultime teorie più accreditate pare dipingano questo quadro:”Patañjali fu in realtà l’autore del primo commentario(che noi conosciamo come quello di Vyasa,il termine stesso vuol dire “compilatore”)i sutra veri e propri invece sarebbero stati una sorta di ricerca che l’autore fece riguardo al “sapere” di quel periodo storico.

Da ciò si può dedurre come il primo commentario di Vyasa sia quasi fondamentale alla lettura dei sutra,come se ne faccia proprio parte!

Affidarsi solo ai commentari moderni  è pericoloso perché così facendo si può rischiare una cattiva interpretazione.Cosa ad esempio già accaduta  appunto per alcuni testi che in chiave moderna hanno travisato completamente il significato di alcuni passaggi di questo famoso testo.
****



 




B.K.S Iyengar "Commento agli Yoga Sutra di Patanjali"

Gli Yoga sutra di Patanjali sono una collezione di 196 aforismi, ognuno dei quali riguarda un aspetto del percorso di illuminazione attraverso lo yoga. Acclamato  come uno degli studi più profondi e illuminanti sulla natura umana e la ricerca della liberazione spirituale, i sutra vennero compilati più di 2000 anni fa. La traduzione classica di Iyengar contiene i suoi commenti dettagliati a ogni sutra.  Il risultato è un libro di valore, accessibile a tutti, adatto sia agli studiosi di filosofia indiane sia ai praticanti di yoga.


Nota Personale Nyoga:
Ottimo commentario dei sutra. Il grande maestro Iyengar descrive ogni singolo sutra in modo molto approfondito e dettagliato. In ogni punto ritroviamo la sua personale interpretazione è il suo prestigiosissimo punto di vista.

Sicuramente esistono commentari più semplici e “puliti”ma questo può essere un ottimo secondo punto di partenza per approfondire il testo più importante dello yoga alla quale sono riconducibili tutti i diversi tipi e stili di pratica conosciuti.

***

 

 



 

B.K.S Iyengar "Teoria e pratica dello yoga"

Oggi è tradotto in ben sedici lingue. La descrizione dettagliata di oltre 200 asana e le tecniche di respirazione {pranayama), le 600 bellissime fotografie che accompagnano le spiegazioni e che ritraggono il  maestro quando, a trentacinque anni, praticava yoga dieci ore al giorno, ne fanno il testo più esauriente e autorevole sull’ argomento ma anche una storica pietra miliare della divulgazione e dell’insegnamento in Occidente di tale nobile disciplina

Nota Personale Nyoga:
Libro stupendo ..nonostante gli anni ancora rimane nel panorama mondiale un gran classico di grande spessore.
Il grande maestro Iyengar condensa in un unico volume tutti gli aspetti principali dello yoga. Testo estremamente interessante per chi vuole iniziare a studiare seriamente tutti gli elementi relativi alla pratica dello yoga.
Le sequenze fotografiche in bianco e nero sono storicamente stupende,ottime anche le sequenze e i programmi di pratica graduale. Non un testo mordi e fuggi,ma qualcosa da leggere e rileggere con attenzione tutte le volte che abbiamo qualche dubbio è curiosità.

****

 

 

 



Stefanie Arend "Yin Yoga"

Lo Yin Yoga è la chiave per aumentare l’agilità e completare la pratica dello yoga. I tipi di yoga popolari e tradizionali, come l’Ashtanga Yoga, hanno un orientamento perlopiù yang e si concentrano prevalentemente sulla muscolatura. Al contrario, lo Yin Yoga agisce sui tessuti connettivi profondi, mantenendo più a lungo le singole posizioni (asana) e rilassando la muscolatura (ossia riducendo la forza).
Unendo le conoscenze anatomiche agli insegnamenti del Dao Yoga e ai meridiani della Medicina Tradizionale Cinese, Yin Yoga insegna ad armonizzare il flusso dell’energia qi, stimolando le fasce connettivali e la rigenerazione delle articolazioni, per un profondo benessere fisico alla portata di tutti. Inoltre gli esercizi, dolci e rilassanti, favoriscono la meditazione.
Grazie al suo approccio pratico, alle immagini esemplificative a colori e alle chiare descrizioni, Yin Yoga permette di rigenerarsi in tutta dolcezza e consente di armonizzare le asana con la struttura del proprio corpo!.46 esercizi dolci e rilassanti


Nota Personale Nyoga:Bello e unico testo ad oggi in italiano sullo Yin Yoga.L’autrice è un allieva diretta di P.Grilley il codificatore di questa pratica.I concetti del testo di rifanno molto alla medicina cinese da cui lo yin prende l’impianto teorico.Personalmente trovo pochi elementi di riscontro con le teorie moderne sugli,studi dei sistemi “miofasciali”...forse perché ancora c’è poca chiarezza nella definizione dell'“organo” Fascia!
***






 

S.Patel "Il piccolo libro delle divinità Induiste"

Con decine di Dei e Dee (e una Pietra Sacra), "Il piccolo libro delle divinità induiste" è pieno zeppo di mostri, demoni, nobili guerrieri, e Divine Dive. Scopriremo perché Ganesh ha la testa di un elefante (il padre gli ha tagliato la sua!); perché Kali, la dea del tempo, è anche conosciuta come "la Dea in Nero" (è un po' dark!); e ciò che "Hare Krishna" significa veramente. L'autore, animatore della Pixar, ha illustrato ogni Divinità in uno stile originale e accompagnato ogni personaggio con un breve e vivace profilo. Età di lettura: da 10 anni.


Nota Personale Nyoga:Graficamente Yogico!Bellissimo per grandi e piccoli!Una bella carrellata delle particolarità di tanti miti legati alla tradizione induista ,illustrato da un bravissimo animatore.Magari da leggere e sfogliare insieme ai propri Bimbi!

***

 

 


Testi Antichi

 



 Gheraṇḍa Saṃhitā,

dal sanscrito significa "La raccolta di Gheranda", è un testo di Haṭha Yoga ad opera di Gheraṇḍa e del suo discepolo Chandakapali datato tra il XVI e XVII secolo. È uno dei principali testi di Haṭha Yoga

Il testo è composto da 351 strofe organizzate in 7 capitoli

shatkarma (purificazione)

asana (posizioni)

mudra (gesti)

pratyahara (controllo della mente)

pranayama (controllo del respiro)

dhyana (meditazione)

samadhi (estasi)


 


Śiva Saṃhitā,

dal sanscrito significa "La raccolta di Shiva", è un testo di Hatha Yoga ad opera di un autore sconosciuto nel XVIII secolo. È uno dei principali testi di Hatha Yoga, insieme a Gheraṇḍa Saṃhitā e Haṭhayoga Pradīpikā ed è considerato il più completo testo di Hatha Yoga sul piano filosofico tra quelli conosciuti. È il testo più recente e, per primo, affronta il concetto che qualunque adepto può essere in grado di praticare yoga e di ottenerne benefici.

Il testo è organizzato in 5 capitoli (patala) per un totale di 545 strofe:

il principio vitale: la liberazione e il punto di vista psicologico dell'Hatha Yoga

la conoscenza: le nadi, il fuoco interiore e il jiva

la pratica: i venti del corpo (vàyu), l'importanza del guru, i quattro passi dello Yoga, le cinque visualizzazioni e quattro asana descritti dettagliatamente

le mudra: le undici mudra

la meditazione: gli ostacoli che il praticante incontra sulla via della liberazione, i quattro tipi di yoga, l'invocazione dell'ombra, l'ascolto del suono interiore, la dhàranà i centri esoterici di energia (chakra), il ràja-yoga, il ràjadihiràja-yoga, il mantra.

 

 


Haṭhayoga Pradīpikā

è un testo dello Haṭha Yoga ad opera di Svātmārāma, discepolo di Gorakhnāth (XV sec.). È uno dei principali testi dello Haṭha Yoga, insieme alla Gheraṇḍa Saṃhitā e alla Śiva Saṃhitā, ed è considerato il più antico testo di questa branca dello Yoga.

Il testo è organizzato in 4 capitoli:
asana pranayama mudra samadhi

 

 

Nota Personale Nyoga:

Il tris d' assi dello yoga tantrico antico. Una trilogia che non dovrebbe mancare nella libreria dello studente avanzato o dell' insegnante. In questo ink potete scaricare un ottimo testo che li raccoglie e li anticipa prima della lettura tutti e tre raccolti insieme.

http://www.gianfrancobertagni.it/materiali/tantra/donnini.pdf





IL Mahabarata

l Mahabharata è uno dei più grandi poemi epici indiani, viene anche chiamato il Veda di Krishna, perché al suo interno vi è uno dei testi più sacri dell'induismo. Ricco di appassionanti leggende, narra della grande guerra combattuta dalla stirpe dei Pandava contro i crudeli cugini, che incarna l'eterna lotta tra le forze della luce e quelle delle tenebre. Divinità e grandi personaggi della storia indiana si uniranno a Krishna, ad Arjuna e ai suoi fratelli, per aiutarli nella più epica delle battaglie. La collana Meet Myths (Incontra i miti) si propone di far conoscere la mitologia anche al pubblico non specializzato. Questi libri vogliono essere un modo semplice e accessibile a tutti per avvicinarsi ai miti e alle leggende che animavano il mondo antico, e che ancora oggi possono esserci di grande ispirazione.


 Nota Personale Nyoga:Piccola sintesi di un grandioso poema!Da leggere assolutamente per poter assaggiare il fascino dei miti antichi!***

 

 

IL Ramayana
Ramayana è uno dei più grandi poemi della tradizione induista ed il suo protagonista, Rama, è annoverato tra i più importanti eroi dell'epica indiana. Grande nello splendore così come nell'esilio, l'eroe destinato a sconfiggere il signore dei demoni e a salvare l'amata moglie, vivrà una grande avventura, guidato nonchè aiutato da sommi sapienti, imbattibili guerrieri, divinità e animali simbolici. La collana Meet Myths (Incontra i miti) si propone di far conoscere la mitologia anche al pubblico non specializzato. Questi libri vogliono essere un modo semplice e accessibile a tutti per avvicinarsi ai miti e alle leggende che animavano il mondo antico, e che ancora oggi possono esserci di grande ispirazione


Nota Personale Nyoga:Ancora piu bello,del Mahabharata!!Piu avvincente della sagra degli XMan! Inimitabile è imperdibile!*****

 







La Bhagavad Gita "cosi com'è"

La versione più fedele e più completa, autentico best-seller a livello mondiale.

La Bhagavad-gita è universalmente riconosciuta come il gioiello della saggezza spirituale dell'India. Esposta da Sri Krsna, Dio, la Persona Suprema, al Suo grande devoto e amico Arjuna, con i suoi settecento versi fornisce una guida completa a chi desidera intraprendere il cammino della realizzazione spirituale.
Per la natura degli argomenti trattati - l'essenza dell'essere umano, la struttura del mondo in cui vive e l'eterna relazione con Dio - non esiste altra opera che le si possa anche lontanamente paragonare.
L'autore delle traduzioni e delle spiegazioni è Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupàda, il più grande studioso e insegnante di filosofia vedica al mondo, il più recente rappresentante di una successione di maestri spirituali perfettamente realizzati, che ha origine da Krsna stesso ed è rimasta intatta nel tempo.
A differenza di tutte le altre edizioni, La Bhagavad Gita Così Com'è trasmette il profondo messaggio di Krsna senza la minima distorsione o variazione. Illustrata con sedici tavole a colori, questa nuova edizione stimolerà e illuminerà il lettore con la sua antichissima e sempre attuale saggezza.


Nota Personale Nyoga:Versione molto ben approfondita della Gita.I commenti sono spesso molto dettagliati e a volte se non si conoscono altri elementi della cultura Vedica si fatica a comprendere pienamente il significato di alcuni passaggi.
La Bhagavad Gita va letta d’istinto...ma sarà solo con il tempo e la riflessione che riusciremo ad apprezzare la profondità dei suoi insegnamenti.Forse ci basterà questa vita...o forse no*****

 




 










World Wide view of boulder and sardinia
Secure SFTP and FTPS provided by GoFTP FREE Version